Perché ti conviene ristrutturare casa nel 2018: gli incentivi che potresti perdere il prossimo anno

La fine dell’anno potrebbe portare via con sé anche le detrazioni fiscali attualmente in vigore per la messa a nuovo della propria abitazione. In attesa, infatti, della manovra del governo, e di un’eventuale proroga dei benifici, conviene rimboccarsi le maniche e ristrutturare la propria casa nel 2018. Vediamo quali sono i bonus che si potrebbero perdere nel 2019, secondo gli esperti di Habitissimo.

Bonus ristrutturazioni: cosa succederà nel 2019?

Il bonus ristrutturazione consiste in una detrazione Irpef al 50% con limite di spesa di 96 mila euro per lavori di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo o ristrutturazione edilizia su abitazioni o parti comuni di edifici condominiali (purché non comportino un cambio di destinazione d’uso o volumetrico).

Sono compresi interventi per l’eliminazione delle barriere architettoniche, realizzazione di opere per mettere in sicurezza gli edifici contro gli infortuni domestici, installazione di misure antifurto, interventi di bonifica da amianto e realizzazione di box auto pertinenziali. Secondo rumors di mercato, sul fronte delle ristrutturazioni si dovrebbe tornare alla detrazione del 36% con un massimale di 48mila euro.

Bonus mobili nel 2019 sarà cancellato?

Probabilmente questo incentivo sarà tra quelli più penalizzati dalla nuova legge di bilancio. Incluso nel 2018, ma attivo da diversi anni, il bonus mobili consiste in una detrazione Irpef del 50% sull’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici con la condizione è che i beni siano destinati ad un immobile oggetto di ristrutturazione e che gli elettrodomestici siano di classe non inferiore ad A+ (A per i forni) per un massimo di 10 mila euro.

In arrivo modifiche ecobonus

Anche l’ecobonus, sebbene non sia prevista una totale cancellazione, sicuramente sarà rivisto dalla prossima manovra. Le detrazioni, che fino al 31 dicembre 2018 varieranno ancora dal 50% al 75% a seconda del livello di miglioramento della prestazione energetica,  rischiano un abbassamento delle percentuali.

I vantaggi per la ristrutturazione casa

E’ vero che la prima idea che viene alla mente quando si parla di ristrutturare casa è quella di valorizzare l’abitazione dal punto di vista estetico (aprire la cucina, rifare il bagno, cambiare il pavimento ecc.)  ma la ristrutturazione di una casa può riguardare anche altri aspetti ugualmente importanti come ad esempio quello dell’uso in casa delle energie rinnovabili o l’isolamento per migliorare l’efficienza energetica della propria casa evitando innanzitutto la dispersione del calore. Quest’ultima operazione può interessare le pareti, il tetto, il pavimento ecc.

I passi da seguire se vuoi ristrutturare casa

Dopo aver deciso i lavori da compiere è importante sapere a chi affidarli. Il seguente passo da fare è individuare un professionista valido attraverso referenze e opinioni di altri clienti su internet . Quindi sarà importante stabilire budget di spesa, definire in dettaglio il progetto, affidare la ditta per i lavori e verificare che le pratiche siano state presentate presso gli uffici competenti. Altro aspetto importante da non sottovalutare è quello di monitorare i lavori nelle varie fasi per evitare brutte sorprese.

 

Fonte : Idealista news

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...